Sostegno psicologico post-covid

Due percorsi:

  • colloqui individuali
  • gruppi d’incontro come strumento di condivisione

 

Perché un sostegno psicologico.

L’emergenza sanitaria legata al Covid-19, per molte persone ha rappresentato e sta rappresentando un evento “traumatico”, che ha stravolto completamente la vita e le abitudini di tutti: lunghi periodi di isolamento e conseguente riduzione delle relazioni sociali; perdita del lavoro; perdita degli affetti, malattia, riadattamento in generale della propria quotidianità e del rapporto con i familiari, utilizzo obbligatorio di precauzioni individuali in ogni situazione (distanziamento sociale, mascherine, guanti, lunghe file, ecc.).

Il ritorno alla “normalità”, inoltre, potrebbe generare ansia, incertezza, paura, smarrimento…e la necessità di avere uno stimolo piscologico necessario alla resilienza, alla motivazione, risulta fondamentale per rimettersi in cammino.
I colloqui individuali, cosi come i gruppi di incontro, rappresentano il “luogo” dove sperimentare sostegno sociale, confronto, autocontrollo, accettazione delle proprie responsabilità, utilizzo dei processi di risoluzione dei problemi, rivalutazione positiva della propria persona: i partecipanti sperimentano cioè la messa in atto di strategie di empowerment, in grado cioè di portare al cambiamento positivo della persona.

Cosa offre Rete Pas

Il servizio di sostegno piscologico post covid a cura della psicologa e psicoterapeuta Carmen Furci è attivo presso gli ambulatori Pas , e offre due tipi di percorsi: colloqui individuali o gruppi d’incontro a seconda delle necessità della singola persona, in totale sicurezza garantendo le misure volte a prevenire il contagio.

Il servizio è a pagamento, a tariffe sociali:

  • seduta individuale al costo di 35 euro per i soci
  • gruppo d’incontro al costo di 25 euro per i soci

Per info e prenotazioni chiamare il numero unico 055 71.11.11

Sostegno psicologico post-covid