Piede diabetico

Il diabete è una malattia metabolica cronica che in Italia colpisce circa 3 milioni di persone (metà delle quali non sa di esserne affetta) e rappresenta, a livello mondiale, la quarta causa di morte.

Dal punto di vista podologico si stima che circa il 15% dei pazienti diabetici possa sviluppare ulcerazioni ai piedi, che nei casi più gravi esitano nell’amputazione (parziale o totale) dell’arto inferiore, con grave disabilità per l’individuo.

Cosa significa piede diabetico

Il diabete può colpire diversi organi, tra i quali il sistema circolatorio. A livello del piede, i danni al sistema circolatorio si possono manifestare con alcuni segni che devono essere valutati dal medico diabetologo o dal podologo.

Le ulcerazioni sono piuttosto frequenti nel piede del soggetto diabetico. A causa della ridotta sensibilità del piede, calzature inadeguate (talvolta anche la banale presenza di una cucitura interna) possono provocare nel tempo delle ulcerazioni, che se non adeguatamente trattate si infettano determinando conseguenze più complesse.

È possibile ridurre la loro incidenza e la loro gravità attuando la prevenzione attraverso programmi di trattamento podologico che vanno dalla diagnosi precoce allo screening dei pazienti a rischio che presentano segni di neuropatia, insufficienza circolatoria, deviazione assiale delle dita, rigidità articolare e alterazioni delle unghie.

L’intervento del Podologo si è riscontrato fondamentale nella prevenzione e cura delle complicanze del piede diabetico.

Dr. Isacco Mori
Podologo
Specialista del trattamento e prevenzione del piede diabetico

Dove curare il piede diabetico

Podologia nei centri medici della rete PAS:

  • Dr. Isacco Mori (scheda medico) nelle sedi PAS: Pontassieve, Firenze Le Piagge, Greve in Chianti;
  • Dr. Matteo Cappuzzello (scheda medico) nelle sedi PAS: Scandicci Bessi, Campi Bisenzio, Campo di Marte, Ponte alle Mosse.

Per prenotazioni numero unico pas 055 71.11.11 oppure online sul nostro portale.

Piede diabetico