Alzheimer e sostegno al malato, se ne discute con Rete Pas e Croce Azzurra

Gli eventi sono promossi dalla Croce Azzurra, con la collaborazione di Rete Pas, Unicoop Firenze, Associazione Italiana Malattie Alzheimer (Aima) e il patrocinio del Comune di Pontassieve

Il prossimo 20 maggio, l’auditorium Lisetta Pratesi della Croce Azzurra di Pontassieve, a partire dalle ore 9.30 sarà teatro un’importante attività di confronto e discussione. Due i temi centrali intorno a cui ruoterà l’intera giornata organizzata dalla Croce Azzurra, con la collaborazione di Rete Pas, Unicoop Firenze, Associazione Italiana Malattie Alzheimer (Aima) e il patrocinio del Comune di Pontassieve.
«La Croce Azzurra – spiega il presidente Fernando Baffoni – agisce quotidianamente sul territorio per dare sostegno pratico ai soggetti più deboli. Esempio è il progetto “Caffè Alzheimer” attraverso il quale i pazienti vivono momenti di conforto e di confronto. I partecipanti sono coinvolti in attività rilassanti e piacevoli, dal ballo, all’ascolto della musica, alla lettura, alle partite a carte. Attività semplici ma utili a combattere il rischio di isolamento sociale a sui viceversa sarebbero esposti». Non solo. La Croce Azzurra, in stretta collaborazione con Rete Pas, è anche soggetto attivo nel progetto Pas-Welfare nella Valdisieve: «il progetto – spiega il presidente della Fondazione Pas Mario Pacinotti – ha infatti lo scopo di fornire una vasta gamma di servizi a domicilio e senza tempi di attesa ai soggetti del territorio che versano in condizioni di parziale o totale non autosufficienza fisica e/o psichica».

Alzheimer e sostegno al malato, se ne discute con Rete Pas e Croce Azzurra