I principali traumi sportivi: prevenzione e trattamenti

Dott. Leonardo Venzo, ortopedico di Rete PAS 

Ogni anno si registrano in Italia circa 300.000 accessi in pronto soccorso per traumi sportivi.

Si definiscono traumi sportivi quegli improvvisi infortuni che possono avvenire durante lo svolgimento di un’attività fisica.

Distinzione tra i traumi sportivi

Quando si parla di traumi sportivi, 1 infortunio su 4 riguarda l’articolazione della caviglia mentre 1 su 6 coinvolge il ginocchio e a seguire le altre articolazioni.

I traumi dello sportivo si dividono in:

  • osteo-legamentosi che riguardano lesioni ai legamenti;
  • muscolo-tendinei che, invece, colpiscono principalmente i tendini.

Essi possono essere conseguenza di colpi ad alta intensità oppure di ripetute sollecitazioni di minore entità, che a lungo termine determinano il danneggiamento delle strutture anatomiche.

Come prevenire i traumi nello sport

Per prevenire gli infortuni sono fondamentali la cura dell’alimentazione, l’allenamento costante e il rinforzo della muscolatura.

A ridosso della prestazione sportiva è fondamentale eseguire un corretto riscaldamento ed esercizi di stretching mirati.

Quando l’infortunio capita, come ci si deve comportare?

I segnali di allarme, che fanno presagire un trauma sono:

  • la presenza di dolore;
  • ematomi;
  • tumefazioni e versamento articolare.

Laddove non si ha la capacità di appoggiare il peso sull’articolazione danneggiata è consigliabile eseguire una radiografia ed una valutazione ortopedica per escludere possibili fratture o lussazioni.

Se non c’è dolore osseo ma si evidenzia una incapacità ed eseguire un determinato movimento, nel sospetto di una lesione muscolo-tendinea, è consigliabile eseguire una ecografia o una risonanza, da portare in visione all’ortopedico.

Per quanto riguarda le lesioni legamentose e meniscali, in particolare del ginocchio, esse devono essere diagnosticate tempestivamente con una risonanza magnetica ed una valutazione clinica ortopedica.

trauma sportivoDiagnosi e trattamenti

Gran parte dei traumi dello sportivo si trattano conservativamente con il riposo e la terapia antidolorifica, oltre che con la fisioterapia.

Nel caso di fratture scomposte o rottura di strutture articolari quali ad esempio legamenti e menischi, è consigliabile il trattamento chirurgico, per consentire una ripresa dello sport in
competizione e una migliore prognosi a lungo termine.

Il trattamento delle lesioni legamentose e meniscali del ginocchio è pressoché esclusivamente artroscopico ovvero un trattamento chirurgico, che mette insieme un risultato ottimale ad una minima invasività per il paziente.

I principali traumi sportivi: prevenzione e trattamenti

Dott. Leonardo Venzo

Ortopedia

Il dott. Leonardo Venzo ha trascorso periodi di Formazione presso le migliori Strutture Italiane ed Europee, durante i quali ha partecipato attivamente sia ad attività ambulatoriale che numerosi interventi chirurgici: a Barcellona (ES) ha collaborato con il Prof. Ramon Cugat, Chirurgo di fiducia del Barcellona Calcio e specilizzato in Traumatologia Sportiva.

Mostrare di più