MESE DELLA DONNA, LA PREVENZIONE È ROSA CON RETE PAS

La prevenzione è sempre più efficace della cura. Fare prevenzione vuol dire evitare la comparsa di una patologia o ridurne la gravità. Vuol dire identificare precocemente le malattie in modo da poter intervenire quando sono più facilmente trattabili. La prevenzione aumenta le probabilità di guarigione da patologie tumorali come il carcinoma mammario o il cancro al collo dell’utero.

  • Il carcinoma mammario si colloca al primo posto tra i tumori maligni della popolazione femminile per incidenza e mortalità. Tra i principali sintomi si annoverano un nodulo o un ispessimento mammario palpabile e non dolente, irritazione della pelle, alterazione, retrazione, dolore e fragilità del capezzolo, presenza di secrezione.
  • Il tumore del collo dell’utero rappresenta invece il 6% di tutte le neoplasie femminili, con circa 3700 nuovi casi in Italia ogni anno. La mortalità per questa neoplasia si è ridotta di circa un terzo rispetto agli anni ’50.

Da oggi e fino al 30 aprile 2017, Rete Pas offre a tutte le donne numerose prestazioni sanitarie a tariffe promozionali e ridotti tempi d’attesa per favorire la diagnosi precoce.

Le nostre tariffe

  • Mammografia con tecnica digitale a soli 65,00 euro;
  • Ecografia mammaria a soli 65,00 euro;
  • Pap Test a soli 18,00 euro;
  • Pacchetto Senologico con Tomo, eseguibile solo presso la sede di Scandicci che comprende mammografia tomosintesi, ecografia mammaria e visita senologica a soli 95,00 euro;
  • Pacchetto Senologico, che comprende visita senologica, mammografia ed ecografia mammaria a soli 85,00 euro;
  • Mammografia Tomosintesi, eseguibile solo presso la sede di Scandicci, a soli 75,00 euro;
  • Visita endocrinologica a soli 49,00 euro;
  • Pacchetto Ginecologico, con visita ginecologica, eco-transvaginale office a supporto della visita (in questo caso non viene rilasciata l’immagine al paziente) e Pap Test a soli 80,00 euro;
  • Visita ginecologica più eco-transvaginale office a supporto della visita (in questo caso non viene rilasciata l’immagine al paziente) a soli 62,00 euro;
  • Visita ginecologica più visita senologica a soli 55,00 euro;
  • Visita dietistica, primo accesso, a soli 49,00 euro;
  • Moc lombare e un femore, prenotabile solo sulla sede di Scandicci, a soli 40,00 euro.

Per info e prenotazione chiama il numero 055 71.11.11 oppure prenota online!

Gli esami

Mammografia: fondamentale per la prevenzione del tumore della mammella in quanto consente di rilevare lesioni mammarie in fase precoce che si presentano sotto forma di opacità nodulari a margini irregolari, microcalcificazioni polimorfe, oppure aree di distorsione strutturale. La mammografia utilizza radiazioni ionizzanti, ma le tecniche recenti permettono di utilizzare una dose di radiazioni ionizzanti estremamente bassa. La mammografia è in grado di individuare anche lesioni di piccole dimensioni. Si consiglia di iniziare a sottoporsi a mammografia a partire dall’età di 40 anni, quando la struttura mammaria, modificandosi gradualmente, diventa sempre meno ricca di componente ghiandolare e sempre più ricca di tessuto adiposo.
Mammografo
Tomosintesi mammaria: è uno strumento diagnostico sicuro, presente solo in alcuni centri qualificati del nostro Paese, che permette di studiare la mammella a “strati”. Permette inoltre di ricostruire immagini volumetriche della mammella a partire da un numero di proiezioni bidimensionali a bassa dose, ottenute con angolazioni diverse del tubo radiogeno.
Si tratta di una mammografia tridimensionale (3D) ad alta definizione: un passo avanti della tecnologia e un elemento di grande rilevanza clinica per la diagnosi precoce della patologia neoplastica della mammella. Un vantaggio  straordinario, soprattutto per i seni difficili da leggere.
Ecografia Mammaria: si tratta di un esame semplice e sicuro, che si basa sull’emissione di ultrasuoni a bassa frequenza e alta intensità, che consente di individuare eventuali formazioni all’interno del seno e distinguere tra quelle a contenuto liquido e quelle a contenuto solido. Questo tipo di esame non sostituisce ma spesso è complementare alla mammografia.
Pap-test: è un esame rapido e poco invasivo che consente di individuare la presenza di fenomeni infiammatori o infettivi, di identificare le cellule che precedono la comparsa di una patologia tumorale o di rilevare un tumore nella cervice uterina e nel collo dell’utero in fase molto precoce.
Le raccomandazioni della Comunità Europea, approvate dalla Commissione Oncologica nazionale, consigliano ad ogni donna che ha iniziato ad avere rapporti sessuali, anche in assenza di qualsiasi disturbo, di sottoporsi al Pap-test.
L’esame deve essere eseguito con cadenza regolare (ogni due-tre anni) in quanto permette di prevenire malattie tumorali e di tenere sotto controllo la situazione ormonale nell’articolato passaggio che conduce alla menopausa.
Visita senologica: si tratta dell’esame clinico completo del seno da parte di un medico specializzato. Questa valutazione da sola in genere non basta a formulare una diagnosi precisa, ma è utile per chiarire situazioni sospette.
Visita ginecologica: se realizzata con regolarità, questo tipo di visita permette di prevenire molti disturbi legati alla sfera ginecologica. Con il supporto di strumenti diagnostici, la visita ginecologica è utile per valutare lo stato degli organi riproduttivi e per determinare lo spessore della parete uterina.
La Moc: è l’acronimo di la Mineralometria Ossea Computerizzata, un esame necessario per misurare la quantità di calcio presente nelle ossa e quindi determinare l’eventuale comparsa dell’osteoporosi. L’indagine è molto utile per  le donne in menopausa, considerate a rischio di demineralizzazione ossea.
Visita endocrinologica: serve per verificare il corretto funzionamento delle ghiandole endocrine o per controllare una disfunzione conosciuta.

MESE DELLA DONNA, LA PREVENZIONE È ROSA CON RETE PAS

You May Also Like