Acido folico, confermata l'utilità degli integratori in gravidanza

Secondo uno studio pubblicato su Jama da Uspstf, il gruppo statunitense indipendente e volontario di esperti di prevenzione e di medicina basata sulle evidenze, l’assunzione di integratori di acido folico in previsione di una gravidanza continua ad essere un accorgimento necessario per la prevenzione dei difetti del tubo neurale, come la spina bifida.

L’acido folico è importante non solo se assunto durante i primi mesi della gestazione ma anche prima del concepimento. Una raccomandazione valida per tutte le donne in età riproduttiva, che stiano o non stiano programmando una gravidanza, in modo che tutte le gravidanze traggano beneficio da questa misura preventiva.
Il fabbisogno medio di folati durante la gravidanza è di 0,52 mg al giorno, 0,2 in più rispetto a quello di una donna in età fertile. In genere per soddisfarlo non è sufficiente fare affidamento sull’alimentazione quotidiana, per questo viene raccomandata l’assunzione di integratori almeno a partire da un mese prima del concepimento e per tutto il primo trimestre di gravidanza
Fonte dell’articolo: salute24.ilsole24ore.com

Acido folico, confermata l'utilità degli integratori in gravidanza

Ti potrebbe interessare anche