Pontassieve, presentato il progetto PAS Welfare per tutta la Val di Sieve

Un progetto rivolto a quei cittadini che vivono in condizioni di disagio e fragilità

«Ringrazio la Croce Azzurra, la Fondazione Pas e la coop Senex per la costante attenzione che da sempre rivolgono alle fasce deboli del nostro territorio. PAS Welfare sarà un ulteriore strumento di sostegno per tutti quei cittadini che vivono situazioni di disagio e fragilità».
Apre così l’assessore comunale Filippo Pratese l’evento di presentazione del progetto di sostegno socio-sanitario a domicilio PAS Welfare nella Val di Sieve, tenutosi martedì 6 dicembre 2016 presso la sala Eroine del palazzo municipale di Pontassieve.
«Ringrazio innanzitutto l’amministrazione comunale – ha dichiarato Mario Pacinotti, presidente della Fondazione Pas – per la sua fattiva collaborazione. Sin dall’inizio c’è stata una forte sintonia affinché si potesse fornire una risposta sempre più efficiente ai bisogni dei soggetti più fragili. Oggi presentiamo un progetto innovativo attraverso il quale riusciremo a garantire supporto alle persone della zona che attualmente soffrono di più: gli anziani non autosufficienti».
Presentazione PAS Welfare Pontassieve

Tanti servizi a domicilio senza tempi di attesa

Realizzato dalla Fondazione Pas e dalla Pubblica Assistenza Croce Azzurra, grazie alla collaborazione della coop Senex e con il supporto del Comune di Pontassieve, PAS Welfare ha infatti lo scopo di fornire una vasta gamma di servizi a domicilio e senza tempi di attesa ai soggetti di tutta la Val di Sieve che versano in condizioni di parziale o totale non autosufficienza fisica e/o psichica.
«Solidarietà, sinergia, concorrenzialità e preso in carico: sono questi – commenta Alessandro Ferrucci, amministratore della Croce Azzurra Pontassieve – gli elementi chiave che caratterizzano il progetto. Con PAS Welfare facciamo un passo in avanti verso il compimento del principio di solidarietà perché, attraverso la concorrenzialità con i soggetti privati, riusciamo ad andare incontro ai bisogni delle persone più deboli grazie alla sinergia con i nostri partner che garantiscono la presa in carico totale della persona».
Presentazione PAS Welfare Pontassieve 2
Numerose saranno le attività messe in campo grazie al contributo dei professionisti PAS e Senex e dei volontari della Croce Azzurra:

Assistenza domiciliare

Assistenza domiciliare per fornire tutto l’aiuto necessario per raggiungere il massimo livello di benessere, tramite i servizi di assistenza al pasto, supporto nell’igiene personale, veglie notturne anche in ospedale, somministrazione dei farmaci, sostituzione temporanea badante per riposi e ferie, trasporto in luoghi di cura e tanto altro;

Assistenza infermieristica

Assistenza infermieristica tramite infermieri professionisti che eseguono prestazioni come la medicazione semplice o complessa, la rimozione dei punti di sutura, il prelievo venoso, la terapia endovenosa, la rilevazione dei parametri vitali e glicemia, l’elettrocardiogramma, la gestione del catetere vescicale, il drenaggio e molto altro ancora;

Fisioterapia a domicilio

Fisioterapia a domicilio per contrastare le patologie tipiche della terza età attraverso servizi di linfodrenaggio manuale, rieducazione ortopedica, neuromotoria, post-chirurgica e posturale, visite fisiatriche, elettroterapia, ultrasuoni, logopedia e tanto altro.
«In 18 mesi – aggiunge Paolo Fagorzi della coop Senex – abbiamo creato una rete attiva in tutta l’area 24 ore al giorno sette giorni su sette. Il nostro obiettivo è ora quello di estendere il sostegno a domicilio previsto da PAS Welfare in tutti i centri della Val di Sieve che condividono i servizi sociali con il Comune di Pontassieve».

Pontassieve, presentato il progetto PAS Welfare per tutta la Val di Sieve

You May Also Like