File, Pas e Humanitas in rete per la qualità della vita nella sua ultima fase

«Offrire ai cittadini un servizio di assistenza sanitaria migliore e coordinato, in un’ottica di pianificazione, verifica ed analisi dei bisogni del territorio»: queste sono le ragioni che hanno spinto Fondazione Pas e Humanitas Scandicci a creare una collaborazione con File, Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus, sostenuta dal Comune di Scandicci, iniziata nel 2012 e diventata sempre più solida con il passare degli anni.

Fare rete a scandicci - pas- file

Il progetto “Fare rete a Scandicci” «risponde – spiegano i promotori – ad un’esigenza sentita da più parti, dagli utenti beneficiari dei servizi sanitari ma anche dagli enti deputati ad erogarli, sia pubblici che privati, e vede realtà no profit radicate sul territorio, come Humanitas e File, diventare soggetti sempre più strategici nel rispondere ai bisogni della popolazione e coinvolti nel costruire una rete assistenziale che garantisca alla persona malata sostegno adeguato all’interno di ogni struttura sanitaria, con un’attenzione particolare ai servizi di cure palliative».

«Come Pas – afferma Mario Pacinotti, presidente di Pas – abbiamo l’obiettivo di collaborare con le realtà del territorio, come Asl e File, per poter offrire servizi innovativi. Il progetto che siamo a presentare oggi va esattamente in questa direzione e nasce, come idea, durante il ciclo di incontri sul tema del fine vita organizzato l’anno scorso e che ha visto, tra gli altri, la presenza di Beppino Englaro».

Leggi l’articolo completo su: www.comune.scandicci.fi.it 

File, Pas e Humanitas in rete per la qualità della vita nella sua ultima fase

You May Also Like