Primavera e reflusso: esiste una correlazione?

Con l’inizio della primavera e l’avvio verso un clima più mite e temperato succede che il nostro corpo, per colpa del cambio stagione, sia più fragile e più esposto ai malanni. Uno dei sintomi su cui fare maggiormente attenzione è il bruciore di stomaco, soprattutto per chi soffre di reflusso gastroesofageo.

Cos’è il reflusso gastroesofageo?

Il reflusso gastroesofageo è un processo fisiologico che si manifesta più volte al giorno in soggetti sani. In condizioni normali, si manifesta dopo i pasti e scompare rapidamente senza necessità di trattamento.

La malattia da reflusso gastroesofageo, invece, si ha quando il reflusso si associa a sintomi tipici come bruciore di stomaco e rigurgiti acidi con la comparsa di sintomi atipici che coinvolgono la faringe, la laringe e i bronchi.

Perché il reflusso aumenta in primavera?

Chi soffre di mal di stomaco e frequente acidità sa che l’arrivo della primavera può costituire un problema da non sottovalutare. Con il cambio stagione, infatti, si rileva un aumento della secrezione acida che può portare a spiacevoli disturbi quali appunto acidità e bruciore.

Questo aumento dei succhi gastrici (acido cloridrico) non ha una base scientifica forte ed evidente, probabilmente è un retaggio evolutivo per cui, in passato, l’alimentazione in inverno era più scarsa e contenuta e l’organismo produceva poca secrezione gastrica acida per proteggere le pareti dello stomaco a seguito di lunghi digiuni. In primavera, con la ripartenza del raccolto, l’organismo veniva alimentato con maggiore frequenza e quindi si aveva un aumento della secrezione gastrica.

Oggi, possiamo aggiungere anche alcune cattive “abitudini invernali” che possono influire sulla maggiore sensibilità dello stomaco, quali ad esempio:

  • maggiore sedentarietà,
  • alimentazione più ricca di grassi,
  • assunzione di bevande quali caffè, tè, cioccolata,
  • assunzione frequente di alcoolici.

Prenota una visita otorinolaringoiatrica

Per risolvere e diagnosticare i sintomi da reflusso è sempre opportuno effettuare una visita otorinolaringoiatrica.

In tutte le sedi ambulatoriali di Rete Pas è presente l’ambulatorio di otorinolaringoiatria con medici specializzati e qualificati.

Per prenotare è necessario chiamare il numero unico 055 71.11.11 oppure online su portale.retepas.com.

Primavera e reflusso: esiste una correlazione?
Condividi su: