A Radio Toscana parla il Presidente della Fondazione Pas

Su RadioToscana lo speaker Alessandro Masti intervista il Presidente della Fondazione Pas Mario Pacinotti. Argomento del giorno un nuovo servizio della Rete PAS (che già conta ambulatori a Firenze, Scandicci e Pontassieve): Pas Welfare, Assistenza a domicilio:
«Humanitas Scandicci, Humanitas Firenze e Croce Azzurra Pontassieve che hanno messo a disposizione della Fondazione le loro strutture ambulatoriali che oggi vengono gestite da PAS: i due ambulatori di Scandicci, l’ambulatorio dell’Isolotto e l’ambulatorio di Pontassieve. Le tre associazioni contano quasi 60.000 soci, e ci rivolgiamo in modo particolare con promozioni e tariffe ancora più basse. Tanto per fare un esempio: l’igiene dentale a €29, la risonanza magnetica del ginocchio a €89 per i nostri soci» dice Mario Pacinotti.
«Stamattina vorrei raccontare PAS Welfare che è il nostro nuovo progetto di assistenza integrata. PAS Welfare nasce dall’idea di mettere insieme tutti quei servizi di cui, in modo particolare gli anziani, ma comunque tutte le persone con scarsa autosufficienza hanno bisogno presso il loro domicilio. Mette insieme i servizi sanitari della Fondazione, quindi attività di riabilitazione e fisioterapia a casa, attività infermieristica a casa, più i servizi della cooperativa Senex che si occupa di igiene della persona, di assistenza al pasto, e delle associazioni di volontariato. Perché anche le associazioni collaborano mettendo a disposizione volontari per “compania telefonica”, assistenza e tutti i servizi a bassa complessità che può fare il volontario e che hanno una natura più di solidarietà.
Pas Welfare integra tutti questi servizi e li propone in farmacia. Questa è l’altra grande novità: le farmacie pubbliche comunali di Firenze e di Scandicci, quindi A.fa.m. e Farma.net, diventano punti di prenotazione di Pas Welfare. Quindi il farmacista sarà consulente delle famiglie e le accompagnerà a capire di cosa hanno bisogno per la persona che stanno accudendo a domicilio, e riusciranno a dare le indicazioni e a prenotare i servizi di cui ha bisogno. Anche questi con delle tariffe sociali che sono inferiori a quelle che normalmente si trovano sul mercato dei servizi a domicilio. Per dare un esempio, una terapia endovenosa a domicilio 15 euro con l’infermiere professionale. Dunque tariffe vicine ai bisogni dei soci e dei cittadini.
È un servizio nuovo, non tanto per il servizio domiciliare che già facevamo […], ma è nuovo perché integra più servizi. Quindi si possono prenotare servizi continuativi e servizi integrati. Tutto questo prenotabile nelle farmacie comunali di Firenze e Scandicci, [che costituiscono] più di trenta sportelli attivi su Scandicci e Firenze, quindi siamo molto vicini a chiunque.»
Ascolta l’intervista completa:

 
logo definitivo

A Radio Toscana parla il Presidente della Fondazione Pas

You May Also Like