Tecarterapia: quali sono i suoi benefici

La Tecarterapia o Tecar (Trasferimento Elettrico Capacitivo e Resistivo) è un trattamento non invasivo che sfrutta i benefici del calore per risolvere problematiche muscolo-scheletriche a carattere infiammatorio. A differenza di altre terapie che implicano il calore, in questo trattamento, il calore stesso viene prodotto all’interno del corpo con la stimolazione.

Come funziona?

La tecarterapia si serve di un particolare strumento in grado di innalzare la temperatura corporea a livello dei tessuti. Esso è composto da due piastre di metallo: una funge da elettrodo passivo e una da attivo.

Pertanto ha una duplice funzione: da una parte capacitiva per colpire tessuti molli, muscoli e vasi sanguigni dall’altra esercita una funzione resistiva che colpisce principalmente i tessuti meno idratati come cartilagini, ossa, tendini.

Quando viene utilizzata?

Questa terapia è particolarmente usata in fisioterapia, per la cura di numerosi disturbi dell’apparato muscolo scheletrico, traumi, cadute accidentali, riabilitazioni post intervento chirurgico, dolori cronici.

Nello specifico si ricorre alla tecarterapia per:

  • artrite
  • artrosi
  • cervicale
  • fascite plantare
  • stiramenti
  • contratture
  • tendinite
  • fratture
  • edemi post intervento chirurgico
  • riassorbimento ematomi

Il trattamento e il numero delle sedute sono poi concordate insieme al fisioterapista; generalmente un ciclo equivale a 6/10 sedute di 20 minuti circa.

Cosa offre Rete PAS

Negli ambulatori PAS dove è presente il servizio di fisioterapia è possibile effettuare la tecarterapia con fisioterapisti qualificati.

Per prenotare è necessario chiamare il numero unico 055 71.11.11 oppure online su portale.retepas.com

Tecarterapia: quali sono i suoi benefici
Condividi su: