Tamponi e green pass

A partire dal 6 agosto 2021, con un decreto ministeriale, anche all’interno della zona bianca, verrà introdotto l’obbligo di green pass (certificazione verde covid-19) per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici.
Il green pass, inoltre, faciliterà l’ingresso verso tutti i paesi europei e dell’area Schengen.

Come funziona il green pass?

Possono richiedere il green pass:

  • coloro che hanno ottenuto il vaccino contro il Covid-19;
  • chi ha ottenuto un risultato negativo al tampone molecolare/antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti;
  • chi è guarito dal Covid-19 nei sei mesi precedenti.

Tamponi rapidi con rilascio Green Pass

Presso gli ambulatori Pas è possibile eseguire il tampone rapido antigenico al costo di 20 euro per i soci aderenti al circuito Pas; sono test veloci, somministrati con la stessa modalità del tampone nasofaringeo classico ma, a differenza di quest’ultimo, questo esame non ricerca il genoma virale ma la presenza di proteine di superficie del virus, chiamate anche antigeni. In caso di negatività si potrà avviare la procedura per il rilascio del Green Pass da parte della Regione.
I risultati del tampone rapido sono molto più rapidi: in circa 15 minuti si riceve l’esito.
Per tutto il mese di agosto sarà possibile eseguire i tamponi rapidi presso le varie sedi ambulatoriali Pas prenotando al numero unico 055 71.11.11 oppure online su portale.retepas.com cercando la prestazione

Tamponi e green pass
Condividi su: