Tensione muscolare: combatterla con la fisioterapia

Si parla di tensione muscolare nei casi in cui vi è un accumulo di stress che può concentrarsi anche a livello dei muscoli rendendoli più rigidi e tesi, limitandone la mobilità.

È dimostrato che tensioni emotive come stress e ansie portano alla contrazione di muscoli facciali (soprattutto della mascella) così come quelli del collo e della schiena. Se i muscoli non si rilassano e rimangono rigidi a lungo, in uno stato di tensione, si ha un accorciamento dei muscoli stessi.

L’accorciamento dei muscoli porta anche ad una sensazione di dolore e la riduzione dei movimenti a causa del dolore porta ad una riduzione del flusso sanguigno verso l’area interessata: si entra così in un circolo vizioso difficile da fermare.

I principali sintomi di tensione muscolare sono:

  • dolore;
  • sensazione di irrigidimento del collo e mal di testa;
  • instabilità e perdita di equilibrio, se la tensione interessa la zona del collo;
  • schiena rigida, se i muscoli colpiti sono quelli del busto.

La fisioterapia

Nei casi in cui il disturbo sia lieve basta solo un pò di riposo; tuttavia per risolvere è importante ricorrere all’aiuto di fisioterapista e iniziare un percorso di riabilitazione.

Il fisioterapista, tramite diverse tecniche riesce a sciogliere le tensioni e far rilassare i muscoli interessati. La tecnica più usata è sicuramente la tecnica manuale in grado di allungare i muscoli e risolvere quel problema di rigidità.

L’offerta di Rete Pas

Negli ambulatori Pas vi è anche un servizio attivo di fisioterapia. I professionisti Pas trattano tutte queste problematiche dell’apparato muscolo-scheletrico con trattamenti personalizzati secondo le necessità del paziente.

Da Rete Pas la prima visita di inquadramento è gratuita in modo da poter fare una valutazione mirata sul percorso da iniziare insieme al paziente.

Per prenotare è necessario chiamare il numero unico 055 71.11.11

Tensione muscolare: combatterla con la fisioterapia
Condividi su: