Cisti sebacea: come trattarla

La cisti sebacea è una formazione sottocutanea di natura benigna.

Generalmente si sviluppa in seguito all’occlusione di una ghiandola sebacea che per questo non è in grado di smaltire correttamente il proprio secreto (sebo), il quale si  raccoglie sotto la cute sviluppando così la cisti.

È una formazione che può sorgere su qualsiasi superficie corporea ma più frequentemente si sviluppa sul cuoio capelluto, padiglione auricolare, volto e dorso.

Nel caso di cisti sebacea non infiammata, dopo il parere del chirurgo, si procede al trattamento che prevede l’asportazione chirurgica dell’intera cisti in anestesia locale, compresa la relativa capsula, per prevenire le possibili recidive.

Se la cisti è infiammata può verificarsi la sua rottura con fuoriuscita del materiale contenuto (pus) ed il conseguente sgonfiamento. In questo caso è sufficiente pulire e disinfettare la parte interessata utilizzando delle garze sterili, successivamente, contattare il chirurgo per una valutazione più approfondita.

Nella fase acuta dell’infiammazione il medico può eseguire una medicazione con soluzione antisettica e/o crema antibiotica per favorire la regressione dell’infiammazione. Se l’infiammazione non regredisce il chirurgo deve praticare un’incisione cutanea che permetta la fuoriuscita del pus ed il drenaggio a volte graduale della cisti.

In molti casi è necessario procedere a medicazioni ripetute per permettere ai tessuti di cicatrizzare completamente.

Rete ha attivato il servizio di chirurgia ambulatoriale, con un ambulatorio dedicato, per tutte le prestazioni chirurgiche che non necessitano di un ricovero ordinario e non hanno bisogno di un’assistenza post-operatoria prolungata come appunto per l’asportazione di cisti sebacea.

Per maggiori informazioni e per prenotare la visita chirurgica è necessario chiamare il numero unico 055 71.11.11

Cisti sebacea: come trattarla
Condividi su: