Ecografia

L’ecografia è una tecnica diagnostica praticata tramite l’uso di ultrasuoni, eseguita da medico ecografista specializzato nel fornire immagini di sezioni corporee o di flussi sanguigni.

L’ecografia fa male?

Non presenta controindicazioni, rappresentando indagine di elezione per lo studio degli organi addominali e per parti superficiali (collo, muscoli, tendini e sottocute).
Si utilizzano sonde a diversa frequenza (Mhz), a seconda dello studio che si deve effettuare (strutture superficiali o profonde) ed esistono sonde endocavitarie dedicate a studi speciali (ginecologico: endo-vaginale o urologico : endorettale). Gli ultrasuoni non attraversano l’aria, per questo viene utilizzato materiale idrofilico (gel)da interporre fra la sonda ecografica e la cute del paziente.

Come si esegue un’ecografia?

L’esecuzione dell’esame non è dolorosa e necessita di collaborazione da parte del paziente che spesso (nello studio degli organi addominali) è invitato a mantenere l’apnea inspiratoria.
Inoltre essendo una indagine dinamica, spesso, nello studio di distretti articolari, si chiede al paziente di eseguire alcuni movimenti.
Il paziente è invitato sul lettino ecografico ad assumere alcune posizioni (supino per lo studio del collo, dell’addome e di alcuni distretti articolari o superficiali), in decubito laterale per lo studio endocavitario transrettale, in posizione ginecologica (per lo studio endocavitario intravaginale), oppure seduto per alcuni studi articolari (spalla, polso, mano).
Il paziente è invitato a scoprire la parte da esaminare.
Dopo l’esecuzione dell’indagine il medico ecografista prepara un referto ecografico costituito da una relazione scritta e da documentazione iconografica (generalmente su carta o pellicole fotografiche) che viene consegnato immediatamente al paziente.

Per prenotare questo esame diagnostico vai sul portale online o chiama il numero unico Pas 055 71.11.11

Ecografia