Possiamo parlare di sindrome post-covid?

Ad oggi non ci sono ancora studi a lungo termine sugli effetti che il covid19 abbia potuto provocare. Possiamo solo considerare che le persone guarite dall’infezione abbiano comunque degli sconvolgimenti sia di carattere psicologico dovuto a momenti di angoscia, ansia, depressione e paura del futuro sia di carattere fisico, dovuti alle terapie attuate come ad esempio la riduzione delle funzionalità polmonari, cardiache e neurologiche.

Dai dati emersi negli ultimi mesi appare evidente come la spossatezza, l’affaticamento, i disturbi muscolari e del sonno siano state le più immediate conseguenze della malattia,
Secondo alcuni ricercatori sembra che la sindrome da fatica post virale possa dipendere dalla reazione immunitaria ai residui del coronavirus nell’organismo; inoltre potrebbe essere legata anche alla diffusione di microcoaguli che riducono l’afflusso di sangue ossigenato nel corpo.

Il ruolo di Rete Pas nel post covid-19

Diverse sono le iniziative messe in atto da Pas verso tutti coloro che, direttamente o indirettamente, hanno avuto conseguenze (fisiche e psicologiche) collegate alla malattia del covid19.
Tra queste:

  • La riabilitazione logopedica: i pazienti che sono stati ricoverati nei reparti di terapia intensiva e sono stati intubati hanno riscontrato delle difficoltà oggettive nella sfera cognitiva, sia a livello della parola sia per problemi legati alla deglutizione. Necessitano quindi di una terapia riabilitativa che aiuti il paziente a riacquistare tali abilità;
  • Il sostegno psicologico: i soggetti che hanno vissuto direttamente o indirettamente la malattia, hanno mostrato un senso di ansia, depressione e smarrimento. Si ha quindi bisogno di uno stimolo motivazionale alla resilienza e al ritorno alla normalità, stimolo che può essere trovato tramite sedute psicoterapiche (individuali o di gruppo).
  • L’incremento e potenziamento dei servizi domiciliari: per non affollare gli ambulatori e per venire incontro alle esigenze del pazienti più fragili come gli anziani, sono stati incrementati i servizi a domicilio come la fisioterapia, la geriatria, la logopedia…
  • La creazione dei video consulti: per maggiore sicurezza sia del paziente che dei medici, tramite webcam è possibile fare tutte quelle visite specialistiche in cui non è necessario un contatto fisico con il paziente: durante la videochiamata sarà inoltre possibile scambiare esami, referti e documenti con uno o più specialisti Rete Pas, comodamente da casa.

Per usufruire di questi servizi o prenotare visite diagnostiche o specialistiche Pas visita il nostro portale o chiama il numero unico 055 71.11.11

Possiamo parlare di sindrome post-covid?