Il ruolo della logopedia nel post covid

Nonostante i numeri siano molto bassi e siano diminuiti in modo esponenziale i contagi giornalieri, la lotta al coronavirus non è ancora giunta a termine. Per i professionisti sanitari c’è ancora molto lavoro da fare, soprattutto nella fase della riabilitazione e di guarigione.

Cambiano i bisogni dei pazienti che uscendo dalle sale operatorie hanno bisogno di ripartire e affrontare un periodo di riabilitazione. Sicuramente una figura di riferimento in questa fase è il logopedista, un professionista che si occupano della sfera cognitiva, dell’uso della parola e della deglutizione.

Tiziana Rossetto, presidente della Federazione Logopedisti Italiani (FLI) parlando di alcune delle conseguenze con cui potrebbero dover fare i conti le persone affette da Coronavirus che hanno trascorso molto tempo in terapia intensiva dice: «C’è chi dovrà ricominciare a mangiare partendo dallo svezzamento, quasi come se fosse un bambino. Chi, invece, avrà bisogno di riacquistare l’orientamento, il senso del gusto o quello dell’olfatto». Per questo è importante la formazione di un’equipe multidisciplinare a servizio del paziente.

Percorso riabilitativo post covid

In alcuni casi per persone colpite da coronavirus c’è stata la necessità di curare la malattia tramite interventi invasivi, questi hanno portato all’intubazione per un determinato periodo. Il paziente post intubazione infatti può avere problemi a livello di voce, di deglutizione e alimentazione per bocca, di parola (in caso di lesioni neurologiche pre-esistenti e aggravatesi o per complicanze legate al quadro patologico). Sicuramente la voce sarà compromessa, infatti basta un’intubazione anche di pochi giorni per creare dei danni organici che spesso è difficile regrediscano se non tramite trattamenti di logopedia. Dopo un’intubazione prolungata non è raro che si presenti difficoltà o impossibilità a deglutire bevande o cibo per il fatto che la muscolatura rimasta ferma per tempo ha ridotto la sua massa. Infine ci possono essere difficoltà di linguaggio sia per un discorso muscolare (muscoli della bocca e della lingua ridotti nella loro forza) sia per complicanze neurologiche.

Una volta guariti e dimessi dalle strutture e dai reparti intensivi i logopedisti ospedalieri faranno una prima riabilitazione.

Il ruolo di Rete Pas

Anche negli ambulatori di Rete Pas è possibile effettuare delle visite logopediste con professionisti sanitari qualificati per la riabilitazione dopo il ricovero ospedaliero per covid-19. Mettiamo a disposizione un team pronto per ovviare alle problematiche che può aver causato una lunga degenza nelle sale di rianimazione a livello di voce, deglutizione e comportamenti cognitivi in generale.

Per maggiori informazioni o per prenotare una visita clicca qui o chiama il numero unico 055 71.11.11

Il ruolo della logopedia nel post covid