Coronavirus: come affrontare l’emergenza

“L’Italia rimarrà sempre una zona unica, protetta, ma ora facciamo un passo in più: disponiamo la chiusura delle attività commerciali, ad eccezione di quelle per i beni di prima necessità e le farmacie”. Queste sono le parole del Presidente Conte nell’ultimo annuncio di poche ore fa che riguarda l’emergenza a cui siamo sottoposti.

Come affrontarla?

Innanzitutto niente panico e paure inutili, è importante mantenere la calma. Importante informarsi ma informarsi bene.

Consulta le nostre news su eventuali comunicazioni

Per tenerti aggiornato su dati e sviluppi dell’epidemia usa i canali istituzionali come:

Che cos’è sospeso?

⛔ Le scuole di ogni ordine e grado
⛔ Gli asili
⛔ L’università
⛔ L’università per anziani
⛔ I corsi professionali
⛔ Musei e luoghi culturali
⛔ Cinema, teatri, discoteche, sale da ballo
⛔ Centri sportivi, palestre, centri benessere
⛔ Centri commerciali e negozi
⛔ Viaggi di istruzione
⛔ Scambi e gemellaggi
⛔ Visite guidate programmate dalle scuole
⛔ I congressi, le riunioni, i meeting e tutti gli eventi sociali o culturali
⛔ I concorsi pubblici
⛔ Le cerimonie civile e religiosi, comprese quelle funebri
⛔ Le manifestazioni ed eventi di ogni natura, in luogo pubblico e privato, che comportano un affollamento tale da far mancare il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro
⛔ Gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato
⛔bar e ristoranti

Cosa funziona?

✅ Gli studi privati di medici, odontoiatri e operatori sanitari
✅ Alimentari
✅ Benzinai
✅ Tabacchi
✅ Farmacie e Parafarmacie

Come comportarsi a lavoro

Molte aziende hanno agevolato il lavoro ai propri dipendenti tramite piani alternativi come smartworking o hanno chiesto di anticipare le ferie.

Se devi recarti a lavoro segui le regole fondamentali:

  • evita abbracci, strette di mano e contatti fisici
  • usa una distanza di sicurezza (almeno 1 metro)

Ricorda: qualora hai sintomi influenzali, tosse, mal di gola, febbre, fatica respiratoria chiama direttamente il tuo medico di base per un consulto e accordate la strategia da seguire.

Coronavirus: come affrontare l’emergenza