In cosa consiste il prick test?

Con l‘inizio della bella stagione e la fioritura delle piante, inizia l’ennesima ondata di allergia stagionale. Come ogni anno, puntuale come un’orologio svizzero, è sintomo di fastidio per una grossa parte di popolazione.

Come individuare in modo specifico l’allergia respiratoria?

Tra i metodi usati, il più efficace rimane il prick test, un esame diagnostico per rilevare le cause dell’allergia in atto. Il test diagnostico non prevede effetti collaterali e può essere fatto a qualsiasi età e in qualsiasi periodo dell’anno. Qualora sia in atto una terapia di antistaminici, questa va sospesa una settimana prima.

Il prick test può essere fatto sia per sintomi che rimandino ad un’allergia respiratoria, sia qualora vi siano sintomi dovuti ad un’allergia alimentare.
Nei casi di allergia respiratoria l’attendibilità è molto alta, il test viene consigliato a coloro che soffrono di asma stagionale o che hanno sintomi allergici.
Nei casi di allergia alimentare è consigliato qualora si manifestino sintomi come prurito, ponfi al cavo orale, asma o sintomi gastrointestinali.

Come si esegue il prick test?

Il test è semplice e veloce, non si esegue per endovena ma avviene pungendo leggermente la cute con un’apposita lancetta per prick test e applicando una goccia di allergene sulla cute dell’avambraccio. Dopo pochi minuti in caso di reazione allergica si manifesta un rigonfiamento cutaneo che il medico valuterà.

Dove eseguire il prick test?

Rete PAS offre anche la possibilità di eseguire prick test o di usufruire del pacchetto visita + prick test a tariffe vantaggiose. Il servizio è attivo negli ambulatori di Scandicci, Campo di Marte, Firenze Nord e Firenze Le Piagge.

Tra i medici specializzati ci sono:
la Dott.ssa Susanna Bormioli
la Dott.ssa Mihaela Iulia Cojan
il Dott. Maurizio Giuseppe Severino
il Dott. Stefano Turchini

In cosa consiste il prick test?